Come mixare nel modo giusto i canali di distribuzione del tuo b&b

Sei finalmente pronto a remixare i canali di distribuzione del tuo bed & breakfast? Dopo mesi o anni durante i quali ti sei affidato sempre ai soliti intermediari, è arrivato il momento di capire come ridistribuire il tuo budget ed evitare sprechi individuando i canali indispensabili, quelli da scartare, quelli nuovi da provare per vendere più camere e aumentare i guadagni.

Destreggiarsi tra i canali di distribuzione non è semplice. Soprattutto per chi ha scelto di gestire un bed & breakfast senza essere un vero e proprio professionista del settore hospitality. Troppo spesso, la selezione dei canali di distribuzione per bed & breakfast più efficaci diventa un ulteriore grattacapo.

Dato che purtroppo non esiste una lista standardizzata, valida per tutti, abbiamo messo insieme 4 consigli per aiutarti a trovare il mix di canali ideale per le tue esigenze.

Quali sono i canali per bed & breakfast?

I canali di vendita per b&b sono numerosi e classificabili in modi diversi: a pagamento/free, online/offline, shopping channel/purchasing channel.

Tra quelli a pagamento ci sono:

  • OTA leader del mercato, come Booking.com
  • agenzie di viaggio offline
  • tour operator online

Il canale free più importante è il sito internet ufficiale del bed & breakfast.

Inoltre, oggi hai a disposizione canali innovativi per aumentare le prenotazioni, come i digital concierge.

La distinzione tra shopping channel e i purchasing channel è spesso meno evidente. Facciamo un esempio per spiegarla. Immagina che un turista cerchi su Google “b&b a + nome località”. Avendo trovato la tua struttura tra i risultati della ricerca, clicca sul sito per avere maggiori informazioni. Tuttavia, invece che acquistare tramite il booking engine, va su Booking.com e prenota una stanza nella tua struttura extralberghiera, facendoti però pagare la commissione.

Cosa non è andato a buon fine sul tuo sito? Rispondere a questa domanda è importante. Perché ti aiuta a capire se hai bisogno di migliorare il sito web, così come a individuare i purchasing channel che ti portano più prenotazioni.

4 Consigli per scegliere i canali di distribuzione per bed & breakfast

Innanzitutto, partiamo dalla definizione di canali di distribuzione nel turismo:

i canali di distribuzione sono quei canali commerciali che fanno da intermediari tra struttura ricettiva e cliente nella vendita di una camera o appartamento

Nota bene. Il sito internet non è un canale di distribuzione. Tuttavia è un canale di vendita diretto utile per svincolarti dalle OTA.

1. Parti dai dati

Usa i dati in tuo possesso per individuare tutti i canali attraverso i quali gli ospiti hanno prenotato. Se hai dei numeri relativi agli anni precedenti, confrontali con quelli attuali per verificare se è cambiato qualcosa nel comportamento dei tuoi clienti.

In alternativa, cerca online i trend sul settore hospitality e confrontati con operatori che gestiscono strutture extralberghiere simili alla tua.

In particolare, in merito al sito web, usa Analitycs per fare un’analisi degli accessi al sito. Se ancora non usi questo indispensabile strumento di analisi, inizia da qui. Grazie ad Analytics puoi  capire:

  • se le visite al sito provengono da link, da ricerche dirette su Google, dai social
  • per le visite che arrivano da ricerche dirette, guarda l’elenco delle parole chiave che hanno portato l’utente sul tuo sito
  • le pagine più visitate (tariffe, camere, servizi…)
  • le pagine d’entrata al sito e quelle d’uscita
  • la nazionalità degli utenti

2. Migliora il tuo sito web ufficiale

Edgar Smart Concierge
Migliora il sito web per svincolarti dalle OTA

Non vogliamo illuderti dicendoti che migliorando il sito web potrai fare a meno di Booking.com. Il tuo channel mix anche nel 2019 continuerà a includere vari canali. Infatti, le OTA offrono ai b&b numerosi vantaggi, oltre che applicare costose commissioni: aumentano la visibilità del tuo bed & breakfast e ti permettono di essere presente su mercati non facili da raggiungere.

Se vuoi capire meglio come funzionano le commissioni per b&b, leggi anche: Commissioni Booking per b&b o sono meglio Airbnb, Expedia…?

Il sito web ufficiale deve essere al centro della tua strategia di distribuzione. Non solo perché le prenotazioni che arrivano dal sito non hanno costi di commissioni o fee. Ma anche perché attraverso il sito costruisci e comunichi l’immagine del tuo bed & breakfast.

Usa sempre i dati per capire cosa migliorare. Ad esempio, se una fetta importante dei tuoi visitatori proviene da un determinato paese, puoi valutare di creare una versione del sito nella sua lingua. Così come, se scopri che i visitatori online abbandonano il tuo sito il più delle volte dopo aver visitato una certa pagina, verifica che quella pagina non dia problemi di visualizzazione.

Tra le cose da fare inoltre, ci sono: aggiornare i contenuti; assicurarti di avere una versione responsive funzionale alla navigazione da smartphone; verificare che i contatti siano ben visibili e sempre in homepage; eliminare le foto di scarsa qualità e sostituirle con immagini nuove che impressionino subito il potenziale cliente; spiegare nel dettaglio come raggiungere il bed & breakfast.

3. Riduci la dipendenza dalle OTA

E se Booking.com chiudesse? Al momento è solo fantascienza. Ma ti abbiamo posto questa domanda per aiutarti a capire quanto sia importante avere delle alternative qualora non potessi più usare i partner commerciali a cui sei abituato per vendere le stanze. Se dipendi completamente da Booking.com e questa cambia le sue politiche di prezzo e visibilità, potresti veder diminuire i tuoi profitti. A meno che nel frattempo tu non abbia puntato su altre soluzioni:

  • il sito web;
  • campagne pubblicitarie, ad esempio su Facebook, per aumentare le prenotazioni dirette (in tal caso devi rimodulare il budget destinato ai canali di distribuzione e trovare il mix più remunerativo da ripartire tra costi di commissione e spese in ADs);
  • digital concierge per investire sulla fidelizzazione del cliente piuttosto che sulla sola acquisizione di nuovi ospiti.

4. Fidelizza i clienti

Fidelizzare costa meno che conquistare nuova clientela. I digital concierge sono tra le tecnologie per b&b, strutture extralberghiere e hotel più recenti e utili in tal senso.

Le app di digital concierge, come Edgar Smart Concierge, migliorano l’esperienza di soggiorno degli ospiti. Con un doppio positivo impatto sui tuoi tentativi di smarcarti dalle OTA. Fanno aumentare le recensioni. Perché tramite Edgar automatizzi l’invio di e-mail per sollecitare una review, senza dover sfacciatamente chiedere un feedback all’ospite al momento del check-out. La freschezza delle recensioni incide positivamente anche sulla visibilità online della tua struttura ricettiva.

Ma soprattutto, tramite Edgar i clienti possono prenotare un nuovo soggiorno direttamente dall’app del tuo b&b. Il processo è semplice. Edgar è un’app personalizzabile per strutture ricettive. Con Edgar i clienti del tuo bed & breakfast avranno un’applicazione personalizzata per smartphone con tutte le info sulla struttura, la mappa mobile con centinaia di punti di interesse e i tuoi consigli sulla destinazione, possono comunicare con te rapidamente via chat, acquistare servizi ed esperienze facendoti guadagnare una commissione.

Grazie a Edgar, i tuoi ospiti che già sanno di dover tornare a breve in zona come la clientela business e bleisure, possono prenotare un nuovo soggiorno in pochi click collegandosi dall’app al booking engine della tua struttura, senza commissioni ne fee, piuttosto che andare su Booking.com.

 

PROVA EDGAR GRATIS

Edgar Smart Concierge

Edgar Smart Concierge è una piattaforma per la gestione degli ospiti che permette a qualsiasi Host di personalizzare la propria App Concierge per soddisfare le esigenze degli ospiti aumentando i guadagni.

Articoli Recenti

Vuoi rimanere aggiornato?