Come deve essere e cosa deve avere il sito di una struttura ricettiva

15 + 1 caratteristiche dei siti web per hotel, b&b, strutture ricettive ti sembrano troppe? Non stressarti per fare tutti gli aggiustamenti necessari in un giorno solo. Piuttosto divertiti a collezionarle tutte. Scorri la lista e gioca a “ce l’ho, non ce l’ho, mi manca”, come facevi da bambino con le figurine Panini dei calciatori o dei cartoni animati, e migliora il sito internet della tua attività ricettiva fino a renderlo perfetto per convertire i visitatori in ospiti.

Le 15 caratteristiche dei siti web per hotel e strutture ricettive

Innanzitutto, leggi questa breve premessa. Se devi ancora creare il sito web per il tuo b&b, albergo, affittacamere, perdi un po’ di tempo per scegliere il CMS e l’agenzia a cui affidarti.

Il CMS è il software per creare il sito da zero e gestirne i contenuti, senza bisogno di essere un informatico. Sicuramente hai sentito parlare di WordPress, il CMS più usato attualmente. Probabile sia la soluzione migliore anche per le tue esigenze. Ma se preferisci farti un’opinione personale, leggi questo articolo semplice e schematico dedicato ai vantaggi e svantaggi dei CMS più diffusi. Puoi anche investire in un CMS proprietario o usare quello dell’agenzia. Ma ti sconsigliamo entrambe le alternative. La prima perché costosa ed “eccessiva” per le tue reali necessità. La seconda perché diventerebbe un problema nel momento in cui decidessi di cambiare agenzia.

Valuta bene anche i professionisti a cui ti rivolgi. Chiedi più preventivi. Affidati a un’agenzia specializzata nella realizzazione di siti web per hotel e strutture ricettive. Infatti creare e posizionare gli e-commerce su Google richiede competenze ed esperienze diverse rispetto ai siti internet per hotel. Inoltre, diffida da chi ti garantisce la prima posizione su Google. Perché questo non si può promettere, un po’ come l’amore eterno tra adolescenti.

Cosa deve avere il sito web del tuo bed and breakfast, albergo, struttura ricettiva

cosa deve avere un buon sito per hotel, b&b, strutture ricettive
Le caratteristiche essenziali del sito internet per strutture ricettive

1. Booking Engine. L’abbiamo messo in cima alla lista delle caratteristiche dei siti per hotel e strutture, perché è l’unico strumento per ricevere prenotazioni oltre quelle delle OTA. Non condanniamo mai Booking.com, Expedia e le altre online travel agency. Sono fondamentali per la tua strategia di booking. Ma senza un motore integrato, non avrai mai una prenotazione diretta. Come per il CMS, affidati ad aziende specializzate piuttosto che investire in un booking engine proprietario.

2. Informazioni. Le informazioni essenziali sono: contatti, indirizzo, mappa e tutti i servizi offerti. Devono essere ben in evidenza e uguali a quelle inserite sulla pagina Facebook, la scheda Google My Business e in qualsiasi altro portale online, directory e materiale cartaceo. Descrivi i servizi in maniera veritiera, sintetica ma dettagliata. Inserisci le informazioni aggiuntive. Ci riferiamo a: orario check-in e check-out, modalità di disdetta e quelle notizie in più che danno valore alla tua struttura ricettiva. Dalla vicinanza alle principali attrazioni della zona, aeroporti, stazioni al come raggiungere la struttura in auto, treno, mezzi pubblici.

3. Tariffario. Questo è un elemento controverso. Spesso chi si occupa di gestire un hotel preferisce non mostrare i prezzi né ai clienti né alla concorrenza. Ma i pro superano i contro. Tariffe chiare e pubbliche comunicano trasparenza e serietà. In caso di offerte, sono un efficace incentivo alla prenotazione diretta.

4. Immagini e video. Tra le più importanti caratteristiche dei siti web per hotel e attività del settore hospitality, non devono mancare le fotografie di camere, bagni, spazi interni e aree esterne. Se numerose, le foto vanno raggruppate in album o categorie. Devono essere immagini professionali. Non risparmiare proprio su questo, perché il danno economico provocato da una brutta foto è superiore al costo di un servizio professionale. Devono far emozionare l’utente. Ad esempio: se dalle finestre delle stanze del tuo bed & breakfast si gode di una fantastica vista mare, inserisci delle immagini che mettano in evidenza questo punto di forza. Inoltre, con la sempre maggiore diffusione dei video sui social network e della realtà virtuale, gli utenti si sono ormai abituati a contenuti immersivi e più coinvolgenti rispetto alle sole fotografie. Video e tour virtuali danno l’opportunità al visitatore di fare un viaggio nella struttura ricettiva e lo convincono a prenotare.

5. Form. Durante la fase di pianificazione della vacanza, i turisti setacciano il web alla ricerca di informazioni. Se trovano la tua attività ricettiva su Booking o un’altra OTA ma vogliono saperne di più, visitano il sito. Inserisci un form per la richiesta informazioni, semplice e veloce. Sarà utile a tutti quei visitatori che non amano il contatto telefonico o hanno poco tempo. Integra anche un form per raccogliere i contatti per la newsletter, necessario per una corretta strategia di e-mail marketing.

6. CTA. È l’acronimo di call to action. Ovvero quei bottoni cliccabili che sui siti internet ti dicono cosa fare e spingono all’azione: prosegui, acquista, contatta, prenota. Le CTA devono essere in evidenza e soprattutto ben posizionate. Ovvero trovarsi alla fine di un percorso di navigazione che richiede solo quella specifica azione finale.

7. Commenti degli ospiti. Ti sei mai interessato di neuromarketing e psicologia sociale? Perché secondo questi ambiti di studio, la riprova sociale è uno dei meccanismi persuasivi più efficaci. I comportamenti e le scelte altrui ci condizionano e aiutano a decidere. I commenti positivi sono la prova finale di cui il turista ha bisogno per lasciarsi convincere a prenotare. Puoi importare i commenti direttamente da TripAdvisor, Booking.com e gli altri.

8. Sezione offerte, promozioni e pacchetti. Inserisci questa sezione solo se hai un’offerta valida, una promozione, una nuova convenzione. Cancellale quando non sono più attive. Ottimizza queste pagine per le parole chiave “offerta per” o “last minute”.

9. Blog. Ormai non è più una new entry tra le caratteristiche dei siti per hotel, b&b e strutture. Sfruttalo per pubblicare articoli sulle attrazioni presenti in zona, gli eventi in programma, le novità della tua attività ricettiva e le offerte di cui abbiamo parlato al punto 9. Sono almeno 3 i vantaggi del blog sul sito web per hotel, b&b, accommodation:

  • migliorare la visibilità gratuita della tua struttura ricettiva su Google in ottica SEO;
  • avere contenuti freschi, interessanti e utili da pubblicare sui social network piuttosto che condividere sempre le stesse immagini o i post di altri;
  • catturare l’attenzione di nicchie di clienti, ad esempio i turisti eno-gastronomici, gli appassionati di un evento in programma in zona, etc..

10. Bottoni social. Sul tuo sito internet devono essere presenti sia le icone dei canali social che utilizzi (verifica che i link si aprano in una nuova tab sul browser, altrimenti cliccandoci l’utente uscirà dal sito). Sia i bottoni per la condivisione sui social degli articoli del blog. Immagina di aver pubblicato un articolo su un evento locale tradizionale in programma nella tua zona. Viene condiviso da un visitatore su Facebook con gli amici con cui desidera organizzare il weekend o la gita fuori porta. Spesso pro loco e organizzatori di eventi non aggiornano il loro portale o addirittura non ne hanno uno. In questo caso la tua visibilità aumenterà ulteriormente.

Come deve essere il sito internet delle strutture ricettive

come deve essere un buon sito per hotel, b&b, strutture ricettive
Il sito di un’attività ricettiva deve essere mobile-friendly, accattivante, tracciato con Analitycs

11. User-friendly. Non siamo tra quelli che pensano che un sito debba essere necessariamente bello. Ma il settore turismo e viaggi è legato alla sfera emozionale delle persone, al piacere, al benessere. Per cui il sito web deve essere accattivante e facile da usare con un menù chiaro, colori abbinati e di tendenza, intuitivo.

12. Dinamico. Il sito web non è una vetrina. È molto di più. È la versione online della tua struttura ricettiva dove accogli e interagisci con l’ospite come alla reception. Lascia lo spazio per i commenti negli articoli del blog, prevedi più modalità di contatto (email, form, telefono, chatbox) per permettere sempre al cliente di comunicare con te.

13. Veloce. Secondo le ultime ricerche, se un sito web non carica in 3 secondi, l’utente lo abbandona. Cerca un bravo webmaster che ti aiuti a risolvere eventuali problemi tecnici del sito. Nel frattempo, puoi usare lo speed test di Google per farti un’idea di eventuali criticità.

14. Mobile-friendly. Oltre che veloce, il sito internet deve essere ottimizzato per la navigazione da smartphone. Anche in questo caso Google ti fornisce un tool gratuito per capire il tuo attuale livello di performance. Fai il test per verificare se il tuo sito è mobile-friendly.

15. Tracciato con Analytics. Ultima ma imprescindibile tra queste 15 (+1) caratteristiche dei siti web per hotel. Accertati che la web agency implementi Analytics e richiedi l’accesso alla piattaforma. In questo modo vedrai da dove provengono le persone che visitano il sito, il sesso, la fascia d’età, gli interessi, le pagine del sito più visitate e individuerai eventuali problemi di navigazione da desktop e da mobile. Avrai a disposizione un’enorme quantità di informazioni, utile per migliorare la strategia di marketing. Ad esempio, se scopri di avere più visitatori donne, proponi delle offerte in rosa.

15 + 1: quando il sito web non basta più

16. App di digital concierge. Hai letto l’ultima ricerca sul turista digitale di Travelport, colosso americano del marketing per l’hospitality? I turisti usano sempre più lo smartphone e le app mobile. Prima di partire se ne servono per organizzare e prenotare aereo, alloggio, tour e attività. Durante il soggiorno per spostarsi, decidere cosa fare, comunicare.

Un’app come Edgar Smart Concierge ti permette di soddisfare queste nuove esigenze di viaggio. EDGAR è un digital concierge per tutte le strutture ricettive, 100% personalizzabile da te che gestisci un hotel, b&b, casa vacanze. Offre al tuo ospite con un  click sullo smartphone: mappe geo-localizzate, punti di interesse, chat, esperienze di viaggio, fast check-in. Tutte informazioni e servizi necessari per vivere al meglio il soggiorno. Ma è anche il primo concierge a prendersi cura anche dell’host. Perché Edgar Smart Concierge è una piattaforma integrabile con PMS e gestionali per ottimizzare prenotazioni, contabilità, assistenza e comunicazioni con il cliente.

 

PROVA EDGAR GRATUITAMENTE

 

Quante caratteristiche dei siti web per hotel e strutture hai collezionato? 16: complimenti! 5: non scoraggiarti. Il lavoro di ottimizzazione di un sito web non è mai immediato. È un cantiere sempre aperto da aggiornare con news, contenuti freschi e novità tecniche. L’importante è non trascurarlo, perché il sito web per b&b e alberghi è uno dei 5 fattori che influenzano la reputazione online di una struttura ricettiva.

Edgar Smart Concierge

Edgar Smart Concierge è una piattaforma per la gestione degli ospiti che permette a qualsiasi Host di personalizzare la propria App Concierge per soddisfare le esigenze degli ospiti aumentando i guadagni.

Articoli Recenti

Vuoi rimanere aggiornato?