Come trasformare un appartamento in casa vacanze: i 5 consigli top

Hai comprato di recente una proprietà immobiliare o vuoi affittare un appartamento che fino a oggi ti ha portato solo costi?

Sei atterrato sul blog giusto! Infatti, in questo articolo di spieghiamo come trasformare un appartamento in casa vacanze, una volta concluso l’iter burocratico necessario per avviarla.

Di certo, le pratiche amministrative ti hanno fatto perdere tempo e denaro. Per questo, è ancora più importante capire fin da subito cosa non deve mancare in una casa vacanze e come promuoverla al meglio sui siti di affitti turistici.

Leggi le 5 regole di base conosciute già dai property manager professionisti e che oggi riveliamo anche ai proprietari e neo-proprietari che sognano di trasformare una case vacanze in affitto in una fonte di reddito.

1. Scegli tra i siti per affittare casa vacanze a stranieri e italiani

Regola numero 1

Se non condividerai la tua proprietà con il mondo, ti sarà impossibile affittarla sia ai turisti stranieri sia agli italiani.

…ad eccezione di quelli che fanno parte della tua limitata cerchia di amici e parenti, che difficilmente saranno sufficienti per far crescere i profitti.

Per quanto le piattaforme per affitti brevi, B&B, extralberghiero tutto e hotel siano costose, sono le sole che ti permettono di allargare la platea di potenziali clienti.

Per cui, inevitabilmente dovrai affidarti ai migliori siti per affitti brevi che ti aiuteranno a farti una buona reputazione e a far conoscere la tua proprietà.

Tra i migliori siti per pubblicizzare case vacanza, ma anche bed & breakfast, affittacamere, ci sono i ben noti Airbnb, Booking.com, Homeaway, Tripadvisor, CaseVacanze.it.

Oltre a questi più conosciuti, valuta sulla base delle caratteristiche della tua proprietà, della destinazione in cui si trova, del target di clienti, di inserire la casa o appartamento su piattaforme di nicchia come:

2. Descrivi al meglio la tua casa vacanze

Regola numero 2

Prenditi tutto il tempo necessario per descrivere in modo completo, efficace e originale la tua proprietà.

Sono tantissimi i proprietari, ma purtroppo anche i property manager professionisti, che scrivono descrizioni frettolose, incomplete e banali.

Invece, la descrizione è tanto importante quanto sottovalutata. Eccoti, allora 11 consigli su come scrivere la descrizione di una casa vacanze.

  1. inizia con una sintesi sulle caratteristiche migliori e che rendono unica la tua proprietà rispetto alle altre, ad esempio se il tuo appartamento è pet-friendly oppure si trova in un edificio storico;
  2. scrivi un racconto piuttosto che un elenco, invece che “appartamento di tre camere con ampia cucina” prova con “soleggiato appartamento affacciato sul mare. La casa comprende una cucina attrezzata e ampia, ideale per le famiglie con figli piccoli…”;
  3. inserisci i dettagli sul tipo e le dimensioni della proprietà, in particolare sul numero delle stanze da letto e il tipo di letti (singola, doppia, matrimoniale, etc.), ma anche sui vicini di casa e gli spazi adiacenti;
  4. metti ben in evidenza i vantaggi extra, come armadi 4 stagioni, Wi-Fi, speciali elettrodomestici, infatti i dettagli incidono sulla decisione finale e giustificano il prezzo più alto;
  5. usa parole descrittive e aggettivi emozionali, che aiutino l’utente a immaginare il tuo appartamento;
  6. descrivi anche il quartiere, l’atmosfera, i servizi e le attrazioni nei dintorni, soffermandoti sulle attività più utili per il tuo target, se ad esempio si tratta di famiglie segnala eventuali aree gioco;
  7. non copiare le descrizioni di altre proprietà, leggile per trovare ispirazione e capire lo stile da usare, ma non fare copia incolla perché ogni casa vacanze ha delle caratteristiche esclusive;
  8. utilizza un tono di voce amichevole, non tecnico e burocratico;
  9. scrivi il titolo solo alla fine scegliendone uno che abbia la forza di attirare subito l’attenzione del cliente senza creare false aspettative;
  10. non fornire informazioni sbagliate, ovvero non scrivere che il tuo appartamento è ampio se si tratta di un angusto monolocale;
  11. rileggi sempre con attenzione la descrizione prima di pubblicarla per evitare errori grammaticali e sintattici.

Infine, devi completare la descrizione della tua casa vacanze con immagini professionali sia degli spazi interni che di quelli esterni.

Vale veramente la pena di spendere qualcosa in più per avere foto efficaci, chiare ed emozionali? Assolutamente sì, perché le immagini sono le prime a catturare l’attenzione dell’utente e rimangono più impresse nella mente rispetto alle descrizioni testuali.

Tuttavia, non devi dimenticare che la prenotazione non è garanzia del soggiorno, dato che è molto diffusa la cancellazione senza penali.

Per questo, è importante mettere a disposizione tutte le info sulla struttura e la destinazione anche per chi ha già prenotato.

Con un doppio vantaggio per i proprietari di case vacanze:

  • ridurre il rischio di cancellazioni last-minute, fidelizzando il cliente nel periodo che intercorre tra la prenotazione e il soggiorno con consigli da local e info sul territorio
  • fare up-selling e cross-selling di servizi ed esperienze

Ti sembra un lavoro troppo impegnativo? Puoi farlo in modo rapido con la nostra app di digital concierge, Edgar. Grazie a Edgar, in pochi minuti crei l’app personalizzata della tua proprietà su cui i prenotati, prima ancora del check-in potranno:

  • consultare la mappa mobile integrata, su cui vedranno le cose da fare, vedere e dove mangiare a destinazione, che puoi personalizzare con i tuoi consigli, scegliendo se far vedere o meno le centinaia di punti di interesse già integrati in Edgar;
  • fornire, nella sezione Info Struttura della tua app, tutte le info sull’alloggio, con immagini, testi e persino video tutorial efficaci per dare spiegazioni e mostrare ad esempio come usare il condizionatore;
  • mettere a disposizione servizi ancillari per aiutare i tuoi ospiti ad organizzare il viaggio al meglio, come il transfer e il noleggio, e tour e attività per arricchire la propria vacanza.

In particolare, attraverso questa funzionalità potrai aumentare i guadagni vendendo i tuoi servizi, promuovendo quelli dei partner o quelli già integrati in Edgar, come le esperienze di Musement, grazie alle commissioni per ogni servizio acquistato in app.

PROVA EDGAR GRATIS

3. Stabilisci le tariffe

Regola numero 3

La strategia del prezzo basso non è la soluzione e talvolta può anche danneggiarti.

Decidere le tariffe non è semplice. Ti possono aiutare i corsi di formazione, i manuali di revenue management, l’esperienza e soprattutto i software specifici.

Segui anche i seguenti suggerimenti:

  • differenzia le tariffe per notte, settimana e mese
  • puoi imporre il minimum stay, ma ti suggeriamo di essere flessibile dato che gli short break sono molto richiesti
  • studia la concorrenza nella tua area, che tariffe applica e offre più o meno servizi rispetto a te?
  • verifica se ci sono eventi in programma e adegua i prezzi
  • prevedi promozioni o sconti in caso di prenotazioni importanti per molti giorni e tante persone

Per ulteriori consigli, leggi Come combattere la bassa stagione: le strategie per B&B ed extralberghiero.

4. Migliora la tua proprietà: cosa deve avere una casa vacanze

cosa deve avere una casa vacanze
5 consigli su come trasformare un appartamento in una casa vacanza (foto di Taras Makarenko da Pexels)

Regola numero 4

Devi raccogliere, monitorare e usare i feedback degli ospiti per migliorare la tua proprietà.

Con il tempo, l’esperienza e anche grazie a lamentele e recensioni negative, ti renderai conto che nella tua casa vacanze manca qualcosa.

Domandati cosa dovrebbero avere i tuoi alloggi per soddisfare la clientela e fai una lista che includa: arredamento, utensili, elettrodomestici, accessori, biancheria.

Alla fine di questa verifica, avrai o meno la certezza che la tua casa vacanze includa tutto ciò di cui hanno bisogno gli ospiti per trascorrere un soggiorno perfetto e lamentarsi il meno possibile.

5. Non dimenticare servizi ed esperienze

Regola numero 5

Adeguati subito alle nuove abitudini di viaggio dei turisti globali che non si accontentano più di un letto in cui dormire ma desiderano un’esperienza di soggiorno indimenticabile e completa.

Se gli ospiti troveranno nel tuo alloggio il phon, la lavatrice, gli asciugamani, etc. forse non si lamenteranno, ma questo non significherà che abbiano trascorso una vacanza indimenticabile, che torneranno, che ti lasceranno una recensione positiva.

Se vuoi offrire ai tuoi clienti un soggiorno memorabile, fidelizzarli, far sì che diventino i tuoi migliori sponsor tra amici e parenti grazie al passaparola, devi fare qualcosa in più.

Prima di tutto, fornisci suggerimenti esclusivi e autentici, da vero esperto della destinazione. Se usi Edgar, tutto ciò sarà a loro disposizione sulla mappa integrata nell’app. Ancora, rendi semplici e veloci alcuni passaggi del viaggio, come il mobile check-in. Infatti, con Edgar puoi automatizzarlo via app.

Infine, segnala servizi personalizzati ed esperienze di viaggio. Anche questo puoi farlo con Edgar e aumentare i guadagni con le commissioni.

Dopo questi 5 consigli su come trasformare un appartamento in una casa vacanze di successo, hai di sicuro da lavorare per migliorare il tuo alloggio e l’esperienza di soggiorno da offrire ai clienti.

Se hai bisogno di aiuto, vuoi semplificare e velocizzare la gestione del tuo appartamento in affitto, chiedi aiuto a Edgar che con le sue funzionalità come la mappa mobile, l’e-commerce integrato di servizi, il mobile check-in, ti permetterà di garantire ai clienti molto di più di un letto.

PROVA EDGAR GRATIS

Immagine in evidenza Gianni Crestani da Pixabay

Edgar Smart Concierge

Edgar Smart Concierge è una piattaforma per la gestione degli ospiti che permette a qualsiasi Host di personalizzare la propria App Concierge per soddisfare le esigenze degli ospiti aumentando i guadagni.

Articoli Recenti

Con la tua App Concierge...

risparmi tempo, aumenti i guadagni e soddisfi i tuoi ospiti! Crea ora la tua App in pochi minuti!