I mobile app trend 2020 da conoscere se lavori nell’extralberghiero

I mobile app trend 2020 per il settore extralbeghiero, ricettivo e l’industria del travel sono importanti anche per piccoli B&B, case vacanza, locazioni turistiche. Non pensare che riguardino solo le grosse catene alberghiere!

Infatti, oggigiorno la maggior parte dei clienti globali si aspetta di ricevere informazioni e soddisfare le proprie esigenze di viaggio con un solo click/swipe sullo schermo dello smartphone.

Questi viaggiatori non ti faranno sconti solo perché sei un property manager che gestisce pochi alloggi o un bed & breakfast a conduzione familiare.

Non hai più nemmeno la scusa che software, digital concierge e altre soluzioni tecnologiche costano troppo. Ormai sul mercato sono disponibili tool di ogni tipo e prezzo, pensati per le esigenze gestionali ed economiche anche di piccoli operatori. Ad esempio, il nostro digital concierge per B&B, CAV, LT, property manager e boutique hotel ha un costo che parte da 5 euro al mese.

Quindi non ti stupire se ben l’88% degli operatori dell’industria dei viaggi è convinto che il successo della sua attività dipenderà abbastanza o molto da come sfrutterà il mobile per assistere i clienti (Mobile Travel Trends Survey, Travelport*, 2019).

Per aiutarti, abbiamo letto per te le 49 pagine del whitepaper di Travelport sui mobile trend per il 2020, tradotto ed estratto le informazioni e i dati che devi conoscere se vuoi rimanere competitivo e non perdere clienti.

Mobile app trend 2020 per B&B ed extralberghiero

Travelport non solo ha individuato gli 8 mobile travel trend per il 2020. Ma ha anche intervistato 6.000 viaggiatori di tutto il mondo proprio per capire a partire da loro, tuoi potenziali clienti, come useranno il mobile per viaggiare nel 2020.

Iniziamo da queste risposte prima di scoprire i mobile trend.

App e mobile non sono novità. Ma Travelport ha rivelato che un terzo degli intervistati prenota e paga il viaggio da mobile, mentre continua a preferire il desktop nella fase di ricerca.

Nota bene: ben l’87% ha scaricato più app per viaggiare rispetto all’anno precedente. Questo dato è fondamentale perché le app danno agli operatori la grande opportunità di mantenere una comunicazione continua con il cliente in tutte le fasi del viaggio, da sfruttare per incrementare i profitti tramite il cross-selling di servizi ed esperienze.

Quali travel app hanno scaricato? Il 57% quelle delle OTA. Ma un significativo 39% e 37% quelle di, rispettivamente, hotel e alloggi.

Tra i motivi per cui le app sono considerate utili, ci sono:

  • vedere l’intero itinerario su un solo dispositivo, 44%
  • fare il mobile check-in, 41%
  • chattare con un referente del proprio viaggio, 40%
  • prenotare hotel e auto, 39%
  • trovare le cose da fare a destinazione, 37%
  • ricevere offerte personalizzate, 32%

Da queste interviste scopriamo inoltre che i viaggiatori apprezzano molto le notifiche push. Infatti ben il 55% del campione le aveva già attivate sulla propria app. Ad esempio le notifiche su status del viaggio, offerte, sconti ma anche raccomandazioni su prodotti e servizi.

Non sai cosa sono le notifiche push? Leggi Sistemi di notifiche push per strutture ricettive ed extralberghiero.

Hai valutato i vantaggi di avere l’app personalizzata del tuo B&B, hotel, alloggio? Con il nostro digital concierge Edgar puoi creare la tua app in meno di 10 minuti e provarla gratis per 15 giorni.

Abbiamo progettato Edgar per rispondere proprio alle esigenze di viaggiatori come quelli intervistati da Travelport. Infatti i clienti troveranno sulla tua app tutte le informazioni in solo dispositivo: info, immagini e video sulla struttura; mappa con cosa fare e vedere da personalizzare con i tuoi consigli local; fare il mobile check-in; prenotare e acquistare servizi ed esperienze, come l’auto, il transfer, il deposito bagagli.

Tutto ciò non da quando arrivano, ma molto prima, da quando prenotano!

Attraverso Edgar potrai fare cross-selling di servizi ed esperienze tuoi, dei tuoi partner, o di quelli già integrati in Edgar, e guadagnare una commissione per ogni acquisto in app!

Grazie a Edgar, non solo non dovrai più caricare a mano le anagrafiche, non solo risparmierai tempo nella gestione di struttura e staff, ma aumenterai anche i tuoi profitti. E ovviamente puoi inviare notifiche push ai tuoi ospiti!

PROVA EDGAR GRATIS

Gli 8 mobile travel trend da sfruttare

Eccoci agli 8 mobile trend per l’industria del travel & hospitality rivelati da Travelport per il 2020.

1. Super app

Una super app è un dispositivo unico di prodotti e servizi con cui il viaggiatore può fare più cose, senza passare da un’app all’altra: una per prenotare, una per chattare, una per noleggiare l’auto.

Edgar non ha la pretesa di essere una super app ma vuole diventarlo! Infatti già adesso i tuoi ospiti possono esplorare la destinazione, scoprire cosa fare e dove mangiare, acquistare servizi e attività, chattare con te da un solo strumento!

Già molto diffuse in Cina, meno in Europa e USA, le super app sono tra i mobile app trend 2020. Ad esempio il servizio di booking di WeChat consente di prenotare voli, hotel, biglietti del treno, scaricare la carta d’imbarco, collegarsi all’assistenza della compagnia aerea. Così come Google Maps è sulla buona strada per diventarlo.

Le super app saranno strategiche per tutti gli operatori del travel e del ricettivo, in particolare per il segmento business, perché permetteranno, grazie a integrazioni e partnership, di offrire ai clienti un servizio a 360° che inizia prima della prenotazione per non finire mai, possibilmente.

 2. Mobile

Il mobile sarà il canale di distribuzione indispensabile per avere successo e restare competitivi. Come puoi leggere nel report di Travelport:

…52.2% of all website traffic worldwide was generated through mobile phones in 2018…

Questo dato è importante anche per te che sei un piccolo operatore dell’extralberghiero. Significa che dovrai investire in un sito web ottimizzato per il mobile e in un’app personalizzata.

Solo attraverso il mobile puoi prenderti cura del cliente sempre, perché il mobile si sposta con lui. Via mobile potrai segnalargli disservizi o attività in base alla posizione, ma anche rendere più sicuri i processi di identificazione per i pagamenti.

3. Machine Learning

In poche e semplici parole, il machine learning (usato già da molti software che forse utilizzi), fa risparmiare tempo ai viaggiatori che pianificano la vacanza e permette agli operatori di spendere meno e guadagnare di più.

Così come Amazon e YouTube sanno prevedere quali contenuti ti interessano di più, così gli operatori del travel e del ricettivo dovranno fare ai clienti proposte personalizzate, anticipando le loro richieste. Ad esempio, in caso di cancellazioni e ritardi, suggerirgli subito un’alternativa di volo o soggiorno.

Nel nostro piccolo, Edgar permette tramite gli insights di scoprire quali contenuti della tua app l’ospite ha visualizzato di più. In questo modo, puoi capire cosa gli interessa e inviargli una notifica push per spingere proprio quel servizio, magari con una promozione, o fornirgli info su orari di check-in/check-out.

 4. Dati

Machine learning e dati vanno a braccetto. Il vero successo di ogni business nei prossimi anni dipenderà dalla capacità di fare proposte personalizzate. Per questo bisognerà migliorare nel campo dell’analisi dei dati.

Gli operatori del settore viaggi non dovranno più limitarsi ad analizzare i dati che raccolgono internamente, di quantità e qualità limitate, ma incrociare più fonti.

Cosa puoi fare tu anche se non hai i budget di Booking, Google, Airbnb? Metti insieme i report di Google Analytics, quelli elaborati da PMS, Booking Engine, digital concierge come Edgar, ma anche Facebook, Instagram, Google My Business. E non tralasciare le info raccolte alla reception!

5. Mobile travel trend e business travel

Nel segmento dei business travel si è già sperimento molto, più di quanto non sia stato fatto nel leisure: chatbot, assistenti virtuali, Alexa. Ma l’impatto di queste implementazioni finora è stato limitato.

Travelport prevede che, grazie al machine learning, nel 2020 e negli anni a seguire gli effetti visibili saranno maggiori attraverso la personalizzazione e l’AI. Ad esempio funzionalità come scanner, realtà aumenta, live chat saranno integrate nelle app per i viaggiatori tra pochi mesi non anni!

Le agenzie che organizzano business travel e gli operatori del ricettivo che hanno una clientela business devono darsi una svegliata nel 2020. Ricevere consigli da altri viaggiatori business sarà il massimo della personalizzazione.

6. Business travel experience

Le aspettative di chi viaggia per lavoro cresceranno. I business traveller hanno bisogno di una consumer-like experience.

Travelport ha registrato che il 45% dei viaggiatori digitali si sente frustrato quando non riesce ad accedere velocemente alle informazioni sul booking. Il trend è quello del self-service di servizi, anche se talvolta si sente il bisogno di interagire con un operatore in carne e ossa.

Per questo le nuove app dovranno fornire un’esperienza informativa e immersiva che permetta ai business traveller di cercare, prenotare e muoversi in pochi minuti. Ricevere immediatamente informazioni su cambi e disservizi. E connettersi con un solo click con il proprio agente di viaggi o l’assistenza.

 7. La 4^ rivoluzione industriale

Travelport è andata oltre i mobile app trend 2020 e ha tentato di prevedere cosa accadrà nei prossimi 5 anni.

Da una precedente ricerca, ha scoperto che il 61% dei viaggiatori ritiene che la realtà virtuale e aumentata li aiuterebbe a pianificare meglio i loro viaggi. Per cui sempre più società, oltre quelle che l’hanno già fatto, dovranno investire in queste tecnologie, anche nel travel.

Grazie al 5G, i brand saranno in grado di offrire esperienze di viaggio digitali allargate che coinvolgono amici e parenti.

Invece la blockchain ridefinirà l’intero processo del business, contratti e pagamenti diventeranno sempre più digitali e meno rischiosi.

8. Gen Z

 Edgar Smart Conciege
La Gen Z è tra i mobile travel trend 2020 (foto di Daniel Nieto da Pexels)

La Generazione Z comprende una larga fetta dei tuoi futuri clienti.

Per conquistarla devi sintonizzarti con i nati tra la seconda metà degli anni ’90 e la prima decade dei 2000. Tieni presente che il loro livello medio di attenzione è di soli 8 secondi.

La chiave per entrare in contatto con loro sono i messaggi diretti, senza fronzoli, utili e semplici. Ad esempio, alert in tempo reale, che saranno resi sempre più semplici da usare dalla diffusione dell’AI, apprezzati da ben il 65% degli intervistati Travelport appartenenti alla Gen Z.

Il fatto che la Gen Z preferisca i messaggi istantanei a e-mail, SMS, telefonate, incede su come gli operatori del travel dovranno gestire transazioni e assistenza. Il 31% si aspetta di essere informato su disguidi e ritardi via social media!

Dopo questo viaggio nel futuro, anche se non troppo lontano, torna al presente e pianifica cosa fare per soddisfare le nuove abitudini dei viaggiatori globali.

Non puoi pensare che non ti riguardino e tocchino solo gli hotel. Come di certo sai già se hai scelto di aprire un B&B o affittare appartamenti, sempre più turisti scelgono soluzioni di alloggio alternative agli alberghi tradizionali.

Nemmeno puoi credere di fare tutto da te! Perché lo strumento essenziale e necessario per soddisfare le nuove abitudini di viaggio è la tecnologia. Per iniziare a realizzare questi mobile app trend 2020 chiedi aiuto a soluzioni come Edgar.

PROVA EDGAR GRATIS

*Travelport è una società leader nel settore travel che fornisce ad agenzie, organizzazioni, operatori le migliori soluzioni per vendere, comprare, cercare viaggi attraverso la tecnologia più avanzata disponibile sul mercato.

Edgar Smart Concierge

Edgar Smart Concierge è una piattaforma per la gestione degli ospiti che permette a qualsiasi Host di personalizzare la propria App Concierge per soddisfare le esigenze degli ospiti aumentando i guadagni.

Articoli Recenti

Con la tua App Concierge...

risparmi tempo, aumenti i guadagni e soddisfi i tuoi ospiti! Crea ora la tua App in pochi minuti!