5 strategie per conquistare i solo traveller se hai un b&b o lavori nell’extra-ricettivo

I solo traveller sono una delle novità più interessanti e profittevoli del settore travel & hospitality degli ultimi anni. Un tempo i viaggiatori si muovevano o con tutta la famiglia al seguito o in coppia. I turisti solitari erano rari e forse nemmeno ben visti, ad eccezione degli uomini d’affari costretti a spostarsi per partecipare a qualche riunione.

Oggigiorno invece il fenomeno è in crescita e non sembra affatto destinato a fermarsi: secondo Klook, i solo traveller saranno uno dei sei fattori determinanti del mercato tour e attività nel 2019.

I viaggiatori solitari costituiscono un’ottima fonte di guadagno per le strutture ricettive extralberghiere. Continua a leggere per capire come fare up-selling e attirarli nel tuo grazioso b&b, appartamento Airbnb o casa vacanza. Ma prima…

 

Solo traveller: significato

Letteralmente la definizione di solo traveller è viaggiatore solitario. Ma in realtà è molto di più. Andare in vacanza da soli è una vera e propria scelta di vita. Un modo per sperimentare un’esperienza di viaggio completamente diversa rispetto a quella vissuta durante un soggiorno di gruppo o in due.

Ecco perché nel web spopolano i blog dedicati a questo tipo di turismo, curati solitamente da persone che hanno fatto la medesima scelta. Così come sono migliaia i profili di utenti che sui social raccontano attraverso carrellate di bellissime foto i viaggi fatti in solitaria. Nel momento in cui stiamo scrivendo questo articolo, l’hashtag #solotravellers su Instagram raccoglie 14.8 mila immagini. Cifra destinata ad aumentare domani stesso, ci scommettiamo!

I numeri del fenomeno solo traveller

Dal 2015 a oggi i solo traveller sono cresciuti del +17%.
Secondo la ricerca sui viaggiatori solitari di Generator, brand di ostelli di design sparsi in tutta Europa, l’Italia guida la classifica delle destinazioni più gettonate per i solo travel con Venezia, seguita da Stoccolma e Parigi.

Da notare, che un significativo numero di viaggiatori solitari sceglie la meta di viaggio in base al livello di sicurezza della città (30%). Così come la possibilità di incontrare persone nuove e di immergersi nella cultura e nella storia, sono tra i fattori da cui, secondo gli intervistati, dipende o meno il successo della vacanza.

Ma gli studi non finiscono qui. L’importante sito americano Solo Traveler World, ha rivelato che i viaggiatori solitari sono soprattutto donne over 55 anni. Prova a digitare su Google “Solo female traveller” e otterrai oltre 80 milioni di risultati.

Tuttavia nel 2017, il Princeton Survey Research Associates study registrava come anche il 58% dei Millennials avesse intenzione di intraprendere un viaggio in solitaria.

5 idee originali per b&b ed extralberghiero

digital concierge per b&b
I servizi aggiuntivi che un b&b può offrire ai solo traveller

Il profilo stesso dei solo traveller si sposa perfettamente con la tipologia di strutture ricettive extralberghiere, come b&b a conduzione familiare o appartamenti Airbnb in centro città. I viaggiatori, e soprattutto le viaggiatrici di questa tipologia, sono alla ricerca di esperienze autentiche. Ma per attirarli e aumentare i tuoi guadagni dovrai affinare le tue strategie di marketing con qualche piccolo accorgimento.

1. Scegli le immagini giuste per solo traveller

Se la foto in evidenza sulla home page della tua struttura ricettiva è quella di una coppia che contempla romanticamente il tramonto o di una famiglia con numerosi bagagli e cani al seguito, farai scappare subito i tuoi potenziali clienti solitari, spaventandoli all’idea di ritrovarsi circondati solo da neo-sposini o clienti rumorosi.

Se vuoi avere più prenotazioni, utilizza sul sito, sul blog così come sui social, immagini che mostrino anche gli ospiti che ricevono il servizio in camera o consumano la loro colazione in solitaria.

2. Crea un copy a prova di solo traveller

Sai che una didascalia efficace sotto la tua immagine su Instagram o su un post mirato su Facebook (meglio se sponsorizzato) possono far aumentare le tue prenotazioni e la forza del tuo brand?

Se vuoi catturare l’attenzione dei viaggiatori solitari, inizia con una domanda che li attiri, ad esempio “stai cercando l’appartamento perfetto per una viaggiatrice solitaria?” oppure che richiami il loro modo di viaggiare “3 consigli per turisti solitari in visita a …”.

3. Aiutali ad organizzare il loro viaggio

Sempre secondo il famoso sito Solo Traveler World, il 32% dei viaggiatori solitari prenota 6 mesi prima della partenza e il 33% con 90 giorni d’anticipo. Si tratta di un’ampia finestra temporale e quindi di una grande opportunità di cross-selling di servizi esterni.

Cosa devi fare? Dopo aver ricevuto la prenotazione, aiuta i tuoi clienti a pianificare il loro viaggio con i servizi più richiesti dai viaggiatori, ancor di più se donne che si spostano da sole e che presumibilmente preferiscono avere tutto sotto controllo: come un transfer dalla stazione al tuo b&b quando arrivano di notte in una città che non conoscono o la prenotazione di un’auto, di un’esperienza locale o di un evento.

Prima, per svolgere queste azioni, dovevi scrivere delle mail, informarti su orari, coincidenze e tutti gli aspetti che per forza di cose non potevi né conoscere né gestire. Oggi la tecnologia ci viene in soccorso!

Ora infatti puoi usare Edgar Smart Concierge, l’app di digital concierge per strutture extralberghiere e hotel, che aggrega tutti i servizi turistici della tua destinazione (escursioni, ristoranti, eventi, noleggi…) e i tuoi servizi interni. Edgar ti permette di mostrare tutta la tua offerta integrata agli ospiti fin dal giorno della prenotazione! Infatti, il tuo cliente farà il download della tua App Edgar subito dopo il booking e li troverà tutti i servizi disponibili.

Inoltre, per coinvolgere i tuoi ospiti, oltre a tutti i servizi interni, potrai usufruire di un database di 80.000 punti di interesse pre-caricati ma potrai anche inserirne ogni giorno di nuovi. In modo tale che, se conosci un ristorantino intimo, particolare, non segnalato nei soliti giri turistici, tu possa facilmente inserirlo su Edgar. Il tuo ospite lo vedrà sull’app, lo apprezzerà, prenoterà la sua cena e tu ci guadagnerai. Più semplice di così!

4. Offri tutte le info utili sulla destinazione

I solo traveller, anche e soprattutto perché prevalentemente donne, sono molto attenti alla sicurezza.

Per far sentire più tranquillo questo tipo di ospiti, è utili mettergli a disposizione materiali personalizzati sulla destinazione. Brochure e cartine sono generalmente apprezzati. Ma farai una figura ben migliore che ti frutterà recensioni positive offrendogli una mappa digitale accessibile dallo smartphone con consigli e punti di interesse utili (ristoranti, farmacie, ospedali, bancomat, bus stop).

Per avere la tua mappa mobile, puoi usare Edgar Smart Concierge, senza doverti preoccupare di ristampare il materiale o aggiornarlo ogni sei mesi.

5. Suggerisci esperienze di viaggio

Come scritto prima, in base alle numerose ricerche internazionali sul fenomeno dei solo travel, chi viaggia da solo desidera fare tour ed esperienze di viaggio, apprezza le attività svolte da guide professionali e quelle avventurose.

I solo traveller sono un’ottima occasione per fare up-selling e aumentare i guadagni. Proponi loro un’ampia selezione di travel experience da vivere durante il soggiorno e permettigli di acquistarle velocemente da mobile grazie alle tecnologie che aggregano più servizi turistici, come Edgar Smart Concierge.

Edgar integra al suo interno un marketplace di esperienze: dalle visite guidate nei luoghi culturali alle attività outdoor. Il tuo cliente solo traveller avrà a disposizione sull’app tutte le attività e potrà acquistarle dallo smartphone facendoti guadagnare una commissione. E se hai già la tua rete di partner sul territorio puoi inserirli gratis tra le esperienze disponibili sull’app.
In pratica, guadagnerai da quelli che oggi sono solo consigli agli ospiti.

 

I solo traveller sono un target su cui puntare nel 2019 per veder crescere il tuo business nel settore extralberghiero. Ma sai che non sono i soli? Leggi anche Come attrarre i clienti bleisure nella tua piccola struttura ricettiva.

 

PROVA GRATIS EDGAR

Edgar Smart Concierge

Edgar Smart Concierge è una piattaforma per la gestione degli ospiti che permette a qualsiasi Host di personalizzare la propria App Concierge per soddisfare le esigenze degli ospiti aumentando i guadagni.

Articoli Recenti

Vuoi rimanere aggiornato?