Come creare la tua strategia social media di successo

Se gestisci un b&b o un piccolo hotel e vuoi creare una strategia social media di successo, non hai bisogno di grossi budget. Piuttosto ti servono:

  • un po’ di tempo, soprattutto all’inizio, poi con il passare delle settimane prenderai confidenza con certi meccanismi, il lavoro diventerà automatico e veloce, in particolare se imparerai a sfruttare i tool giusti (nel resto dell’articolo segnaliamo alcuni strumenti gratuiti da utilizzare);
  • qualche competenza in materia di social media marketing;
  • un pizzico di creatività.

Con questo non vogliamo far passare il messaggio che non serva a niente investire in social media. Anche perché il social network per eccellenza, ossia Facebook, è un canale ormai a pagamento, data la visibilità organica quasi nulla delle pagine aziendali. Né che sia inutile richiedere la consulenza di un social media manager. Oppure spendere in ads.

Piuttosto vogliamo incoraggiarti a costruire una strategia di comunicazione per i social media efficace, su cui investire sempre più man mano che le prenotazioni e i profitti aumenteranno.

Perché hai bisogno di una strategia social media

Ti hanno detto che i profili Instagram e le pagine Facebook sono inutili se non hanno milioni di follower? Vogliamo svelarti un segreto: amici, seguaci, like, sono solo vanity metrics che non certificano affatto il successo o il fallimento di una social media strategy.

Ma ci sono almeno 3 buoni motivi per creare una strategia social media:

  1. i social network sono canali efficaci per entrare in contatto con nuovi clienti e mantenere viva la comunicazione con quelli che già hanno soggiornato nel tuo b&b, piccolo hotel, casa vacanza che sul feed della tua pagina o profilo vedranno news, promozioni  e iniziative;
  2. sono una via per promuovere le tue proprietà in alternativa alle OTA;
  3. hanno effetti positivi sulle prenotazioni dirette.

7 Regole per impostare la giusta strategia social media

Ti preoccupi che le stanze siano pulite? La colazione abbondante? Il servizio alla reception impeccabile?

Allora perché dovresti improvvisare sui social media, che sono la vetrina attraverso cui metti in mostra la tua proprietà a una platea potenziale di milioni di persone in tutto il mondo?!

Leggi queste 7 regole per impostare la strategia di social media marketing in modo professionale.

1. Studia il target

I social media servono a comunicare con il proprio target, ossia con l’insieme dei clienti ideali della propria struttura ricettiva ed extralberghiera.

Studiando il tuo target, potresti paradossalmente scoprire di non aver bisogno dei social network. Per esempio, se con il tuo piccolo hotel immerso nella natura avessi scelto di rivolgerti solo a persone che vivono senza smartphone e rifiutano questo tipo di tecnologie.

Ma questo è un caso estremo e poco realistico! Piuttosto chiediti chi sono i tuoi clienti ideali e quali social utilizzano. Ogni canale infatti si contraddistingue per avere un determinato tipo di utenza. Secondo le ultime ricerche, Facebook continua a crescere ma l’età media dei suoi utilizzatori è in aumento. Mentre Instragram attira soprattutto giovanissimi e giovani adulti. Pinterest le donne.

Basta una ricerca su Internet per avere accesso a questo tipo di dati!

2. Seleziona i social network

Grazie allo studio del target e delle tendenze sui social media, capirai quali canali utilizzare e quali no. Focalizzati solo sulle piattaforme in cui è più probabile trovare  i tuoi potenziali clienti.

Infatti, una delle regole base per creare una strategia social media efficace è selezionare i social network in base a target, tempo e budget a disposizione per seguirli in maniera costante e curata.

Questa regola spesso si traduce in un errore altrettanto comune. Ovvero, appena si avvia un’attività, vengono aperti in un colpo solo la pagina Facebook, il profilo Instagram, quello Twitter, il canale YouTube, perfino quello LinkedIn! Con il solo risultato di non riuscire a pubblicare su ogni canale nel modo giusto, finendo per abbandonarne alcuni e comunicando così un’immagine poco professionale.

3. Pianifica obiettivi e scadenze

Iniziare con un piano è sempre fondamentale per raggiungere i risultati prefissati: dalla tabella di allenamento in vista di una competizione sportiva amatoriale, al business plan da milioni di euro di una grossa azienda internazionale.

Fissa obiettivi progressivi, misurabili e realistici. Ad esempio, se hai appena avviato il tuo bed & breakfast e aperto i canali social ma non hai budget per fare Facebook Ads, poniti come obiettivi una crescita trimestrale del 10% della fan base e l’aumento della awareness, da misurare monitorando commenti e condivisioni sui social e nel web.

Sviluppa un piano editoriale attraverso cui sapere in anticipo, per ogni tipo di canale selezionato:

  • quando postare, usa gli insight disponibili su Facebook e Instagram per capire quando i tuoi contatti sono online sui social network
  • cosa pubblicare, immagini, video, link
  • quanto e con che frequenza

Leggi anche questo articolo su come creare un piano editoriale per i social.

 

come attirare clienti in un b&b
Come creare una strategia social media per b&b e piccoli hotel (foto di Kaboompics .com da Pexels)

4. Fai storytelling

Racconta la storia della tua struttura mettendo in evidenza in cosa la tua proprietà si distingue dalla concorrenza e perché un turista dovrebbe scegliere il tuo bed & breakfast o il tuo grazioso hotel. Mostra l’autenticità del tuo lavoro, delle offerte, dei servizi.

Ricordati di non annoiare il pubblico. Un altro errore spesso commesso sui social network è puntare sulla quantità. Ovvero postare, postare, postare.

Non spammare contenuti inutili sul feed dei tuoi follower e smetti di augurare buongiorno, buon Natale, buon anno.

Piuttosto trova il giusto equilibrio tra quantità e qualità dei contenuti pubblicati. Impiega il tuo poco tempo per scattare belle foto, creare brevi video, confezionare storie divertenti, curare il copy dei tuoi post piuttosto che scrivere di getto una frase o pubblicare immagini senza testo.

Leggi anche: Come promuove il tuo b&b con il content marketing turistico.

5. Crea engagement con la tua audience

La buona qualità dei contenuti postati ti aiuterà a coinvolgere il pubblico, che davanti a immagini e video suggestivi, o leggendo una domanda scritta sul tuo post sarà stimolato a commentare e condividere.

Rispondi sempre, velocemente e con educazione ai commenti degli utenti. Ricordati che non conta solo vendere e promuovere la propria attività. Ma che è fondamentale mostrarsi umani e realmente interessati ai bisogni degli utenti.

La pubblicità sui social network è molto utile per aumentare la visibilità dei post e del tuo b&b, hotel, appartamento, casa vacanza. Inizia con piccoli budget e soprattutto testa le tue campagne per ottimizzare il pubblico e i costi.

6. Utilizza i social media marketing tool gratuiti

Se sei un piccolo property manager o un host Airbnb, gestisci un hotel indipendente o un b&b a conduzione familiare, probabilmente hai anche un altro lavoro. Il poco tempo a disposizione, ti serve per gestire le prenotazioni e la struttura. Hai ben poche occasioni per pubblicare su Facebook e Instagram.

Ecco perché dovresti imparare subito a usare alcuni tool per il social media marketing, utili per automatizzarne la gestione e ridurre errori di pubblicazione, dimenticanze e figure grossolane:

  • per programmare i tuoi post, trovi online numerose piattaforme gratuite (almeno fino a un tot di profili gestiti e con meno funzionalità attive), attraverso cui schedulare la pubblicazione e seguire competitor e follower. Uno fra tutti Hootsuite;
  • per editare video e immagini ci sono strumenti come Canva e BeFunky per l’uso da desk e PicsArt e Snapseed da mobile.

7. Traccia e migliora la tua strategia

La tua strategia social media, come tutto ciò che è digitale, non deve restare sempre uguale.

Traccia i risultati, usando gli insight forniti direttamente dai social network e Google Analytics. Setta nuovi obiettivi. Modifica la strategia.

Leggi anche: Google Analytics per l’extralberghiero e gli hotel: i report da non sottovalutare.

 

Per avere una strategia di marketing efficace per bed & breakfast e piccoli hotel non può servirti solo dei social network, ma devi puntare su canali e strumenti proprietari su cui hai il totale controllo: come il sito, le e-mail e le app di digital concierge.

Cosa succederebbe infatti se Facebook chiudesse e tu non avessi altri canali per comunicare con il tuo pubblico?

Le app di digital concierge permettono agli host dell’extralberghiero di fornire agli ospiti un’esperienza di soggiorno perfetta. Attraverso l’app personalizzata dell’alloggio prenotato, il cliente ha a portata di smartphone le info sulla proprietà, i servizi esterni e interni offerti acquistabili direttamente dall’app, il fast check-in, lo smart access, un canale dedicato per comunicare direttamente con l’host.

Per mettere a disposizione dei tuoi clienti tutte queste funzioni e molto altro, puoi usare Edgar Smart Concierge e creare l’app personalizzata delle tue attività ricettive, a partire da 5 euro al mese.

In più con Edgar fai up-selling e cross-selling in modo profittevole, guadagni le commissioni dalla vendita di servizi interni ed esterni, gestisci partner e fornitori in pochi click e risparmi tempo di lavoro automatizzando operazioni noiose come la compilazione delle schedine alloggiati.

 

PROVA EDGAR GRATIS

Edgar Smart Concierge

Edgar Smart Concierge è una piattaforma per la gestione degli ospiti che permette a qualsiasi Host di personalizzare la propria App Concierge per soddisfare le esigenze degli ospiti aumentando i guadagni.

Articoli Recenti

Vuoi rimanere aggiornato?